martedì 12 luglio 2016

ADDIO CAFFE'

Oggi niente carte, oggi caffè. Nel senso che parlerò di quando ho smesso di berlo.

La prima volta che mi hanno detto che dovevo smettere è stato più di 10 anni fa, e non l'ho feci.
"ne bevo solo uno la mattina, mi piace, perchè smettere??"
Negli anni mi ero poi accorta che se non prendevo la mia tazzina la mattina, dopo qualche ora mi partiva un'emicrania allucinante, sintomo di dipendenza (mi dicono).
Quindi sono andata avanti per anni con la convinzione che quell'unica tazzina di caffè, presa la mattina, annegata prima nel latte, poi nel latte di soia (e in quello di cocco, che vi assicuro è qualcosa di meraviglioso), non potesse darmi fastidio. Non avevo problemi di stomaco, mi piaceva, il mio rito mattutino del caffè, il suo profumo, il sapore, il caffè ti sveglia, il caffè ti fa andare in bagno...

Comincio la scuola di Medicina Cinese e anche se, per la dietetica cinese nulla è dannoso a priori, ma ha degli effetti specifici che possono essere buoni o cattivi a seconda della persona e del momento, a quanto pareva per il mio quadro energetico non andava tanto bene...

Ma una tazzina... una sola... che male può fare??? Poi non è mai il momento giusto per vincere l'emicrania da astinenza!

e una mattina mi sono svegliata, dopo anni, pensando "Oggi niente caffè, prendiamo il tè".
Nessuna emicrania, nessuna mancanza, nessuna voglia.

Dopo una settimana, mi ritrovo senza più il problema delle gengive che sanguinano (si fa schifo, ma erano anni che avevo questo problema e nessuno sapeva come risolverlo), mi rendo conto che la circolazione delle mie gambe era migliorata - non risolta - ma migliorata (anche qui anni di patemi, il flebologo, gli integratori, lo sport, senza risultati). Mi è passata la mia atavica fame chimica per cui molti mi hanno odiata: mangiavo in continuazione senza ingrassare.

E la mattina mi sveglio più facilmente. Ho anche abbandonato il tè nero, o meglio, lo alterno a tisane varie.

Ora, sono passati almeno 6 mesi e non ho nessun rimpianto. In questo periodo avrò bevuto 3 caffè, perchè se mi va lo prendo, ma a quanto pare non mi va praticamente mai.

Quindi addio caffè. Non mi manchi. Sei un bel ricordo, ma a quanto pare non eri proprio mio amico :)


Sinceramente consiglio a tutti di provare a disintossicarsi dal caffè e vedere che effetti vi fa.
Io ho la spiegazione energetica del perchè a me fa male, anche se in maniera non direttamente collegabile, ma non vi tedio con un ragionamento di Medicina Cinese.
Provate, io ho avuto benefici in tempi brevissimi.
Provate a sostituirlo inizialmente col tè nero.
Poi magari a voi in realtà fa bene chissà :)

mercoledì 6 luglio 2016

Oracolo di Luglio

Dopo lo sgretolarsi di vecchi schemi (e sparizione di "cose" che mi legavano molto a vecchie parti di me, mondane quanto vuoi, ma sempre robbbbe importanti), l'interiorizzazione e l'accettazione di quelli nuovi (e non è facile, ve lo assicuro, uscire da un vecchio schema, anche a livello fisico è assai doloroso!!), non poteva che uscirmi LA MORTE. 
E faccio notare che questi Arcani li ho estratti tutti a gennaio, sono le carte degli oracoli che li estraggo una volta al mese!

Prima il crollo e l'evoluzione, poi la morte e la rinascita, si perchè la carta del Gaia Oracole del mese è IL DONO INTERIORE che mi parla proprio di nuovi inizi. Il bello di questa carta (grazie Jume per l'aiuto di traduzione!!!) è questo bellissimo passaggio in cui si dice che ogni fine ed ogni inizio lasciano un segno che vive eternamente nel nostro cuore. E' assolutamente confortante perchè mette l'accento sul fatto che quello che passa, che muore, che si trasforma, non è comunque perduto, non è che "non c'è mai stato, ma resta come una impronta nel cuore, dentro di noi. D'altronde tutto quello che abbiamo vissuto è un insegnamento e non si può dare un colpo di spugna così totale da farlo sparire per sempre. Resta il ricordo, resta tutto quello che la situazione, oggetto, persona, ci ha trasmesso. E il distacco è così più facile.

Non paga, perchè la MORTE dopo la TORRE è sempre un po' preoccupante, ho sfoderato un'altro mazzo The Halloween Oracle ed ho pescato una carta. DAWN - ALBA la luce dopo l'oscurità, che mi fa ricordare che dopo ogni ora più buia arriva sempre l'alba e questo non è nemmeno sorprendente.
Direi perfetta, nonché rilassante :D




mercoledì 8 giugno 2016

Oracolo di Giugno

EVOLUTION - EVOLUZIONE

Dopo il crollo del vecchio Io del mese scorso, con la perdita conseguente di limiti autoimposti e strutture fatiscenti autocreate, ecco che spunta l'EVOLUZIONE, accompagnata dalla TORRE.

EH, fa sempre un po' timore, ma quando metabolizzi che si tratta "solo" dello sfasciarsi delle basi traballanti che avevi creato negli anni passati... un po' ti rincuori! Potrà accadere di tutto questo mese (già il master col dott. Luo è stata una bella botta restando in tema di strutture che cominciano a crollare) e non sarà facile ne gaudente, ma so che sarà il modo per costruire qualcosa di nuovo e migliore.

EVOLUTION mi ricorda che tutto avviene con AMORE e che è il momento dell'ennesima trasformazione. 
Non è la prima ne sarà l'ultima - e mettiti il cuore in pace XD

Viste assieme poi la TORRE ed EVOLUTION sono due carte splendide che fanno pensare ad un uovo che si rompe e ad una luminosa vita che ne scaturisce!

"Tutto si volge con amore attraverso il tempo e lo spazio
La vita trasforma costantemente, ma in sostanza nulla cambia
Non c'è nulla da temere, vi è solo l'amore
Io sono tutt'uno con l'universo e le stelle
L'amore è la forza che mi guida"


domenica 1 maggio 2016

Oracolo di Maggio


LOSS - PERDITA

Maggio il mese delle rose… Il tarocco del mese è IL SOLE, la carta dell'oracolo di Gaia, LOSS, la perdita.

Intanto il sole a Maggio (Calendimaggio) è, direi, perfetto: feste del fuoco, il sole che sorge, la bella stagione che arriva (speriamo, sembra che dal 4 la situazione meteo migliorerà), le nozze sacre e l'oro alchemico.

Ma IL SOLE è anche "Libertà e liberazione dalle vecchie forme", una nuova nascita verso il vero Sè. Ovviamente rinascere può portarci un senso di perdita perchè siamo sempre attaccati al vecchio e risorgere comporta prima morire, ma dobbiamo sempre ricordare che siamo un tutt'uno con la Madre Terra e l'Universo intero, in un continuo processo di trasformazione, in cui perdiamo quelle parti che non ci servono più, per progredire e poi morire di nuovo, rinnovarci ogni volta.
Siamo sempre noi, ma sempre più simili a quello che dovremmo realmente essere.
Quindi cambiamenti sopratutto nella sfera emotiva.

Dopo l'unione con gli altri della Stella (Acquario), è il momento di concentrarsi su se stessi.


E come ci ricorda l'Orcolo di Gaia

"Niente è perduto.
le cose semplicemente cambiano forma 
La mia vita è un'eterna trasformazione
verso un Amore  sempre più grande
La Terra ed io siamo una cosa sola
e sono sempre protetta e guidata dall'Amore.
Spiritualmente,

non c'è inizio ne fine."


lunedì 4 aprile 2016

Oracolo di Aprile

 L'ALBERO DELLA VITA.

(Gaia Oracle)

"Sono la padrona del mio destino
tutto ciò che veramente desidero,  lo creo
tutto ciò che creo, lo creo attraverso l'amore
tutto ciò che creo è per il più alto bene di tutti
sono veramente benedetta e grata per tutta l'abbondanza nella mia vita."


Una carta che fa il paio con le Stelle, tarocco del mese.
Si è sulla strada giusta, si seguono le proprie intuizioni per raggiungere gli obiettivi (quelli veri, i desideri del cuore), e questo coinvolge chi ci sta vicino, perchè la Stella, legata all'acquario, ci ricorda che non siamo soli, ma collegati a tutto quello che ci circonda, siano persone, animali o l'ambiente stesso in cui viviamo.

Mese di nuovi inizi, rinascita e purificazione, speranze, creatività, ma anche spiritualità, meditazione, lavoro energetico.